Chi Sono – Psicologa – Psicoterapeuta Analitico Transazionale

1Se cambi il tuo atteggiamento verso le cose, finisci per cambiare le cose.” (Cioran)

Benvenuto/a nel mio sito!

 
Sono una Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento Analitico Transazionale iscritta all’Albo A degli Psicologi  della Lombardia n.03/13072.
Mi sono laureata presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore in Psicologia delle Organizzazioni e del Marketing (110 e lode) e ho  approfondito il  mio percorso in ambito Clinico presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Analitico Transazionale “Centro Berne “ di Milano.

La scelta di questo doppio binario, clinico e organizzativo, mi permette di effettuare interventi formativi in azienda profondi e mirati e di accompagnare i miei pazienti mantenendo uno sguardo ancorato alla realtà professionale e sociale nella quale sono inseriti.

Collaboro con il Policlinico di Milano: per due anni presso la “Clinica del Lavoro”,  mi sono occupata di persone con problematiche inerenti la sfera lavorativa.

Da alcuni anni, opero nel reparto “Dipendenze” (obesità, sovrappeso, bulimia, anoressia, tabagismo e alcolismo).

Ho uno Studio Privato a Fontanella (Bergamo) “Amorevol-Mente“.

A Milano ricevo presso:

- lo Studio Associato “ASP” in Via Soperga, 41 di cui faccio parte

- lo Studio privato di Viale regina Giovanna,1 (C.so Buenos Aires) che condivido con colleghi di diversi orientamenti.

Ricevo inoltre a Trento in Via Dordi, 15 presso lo spazio “Acqua che balla”.

Il mio lavoro consiste nell’accogliere le difficoltà che ostacolano la vita ed il ben-essere delle persone e prendermi cura, insieme a loro, dei fantasmi, delle paure e degli aspetti  che ne limitano la vita perché possano riprendersi il diritto di Essere Felice!  

Lavoro da diversi anni in ambito organizzativo come Consulente e Formatrice nelle seguenti aree: Formazione Manageriale, Development e Assessment Centre, Consulenza Organizzativa e percorsi di Counselling.

La psicoterapia costituisce oggi il focus principale della mia attività professionale: è un lavoro che ho scelto con gioia,  che amo profondamente e svolgo con passione. Uno dei motivi per cui l’ho scelto è perché le storie mi hanno sempre appassionata.. fin da quando ero bambina. Ascoltavo mia madre che me le leggeva e mi divertivo, con lei, a costruire nuovi finali: questo era il nostro gioco. Ogni volta attendevo con curiosità quel momento ed ogni volta era una sorpresa. E’ la stessa sorpresa che provo oggi quando assisto,  incontro dopo incontro, alla ri-scrittura creativa di nuove storie, nuove strade, nuove possibilità, nuove parti del proprio copione funzionali ed adeguate ai bisogni attuali. 

 

Sappiamo ciò che siamo ma non quello che potremmo essere.” (William Shakespeare)

 

 

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento