Analisi Transazionale

Tutti i grandi sono stati bambini una volta, ma pochi di essi se ne ricordano.(Saint-Exupéry)

 

Eric_Berne

L’Analisi Transazionale, ideata da Eric Berne alla fine degli anni ’50, è la cornice teorica che guida i  miei interventi.

Alcuni degli elementi di primaria importanza sono i seguenti:

- Tutti noi siamo “OK” e abbiamo la possibilità di cambiare. Possiamo farlo, come sottolineano Robert e Mary Goulding, recuperando il Potere e la Responsabilità sulla nostra vita e scelte.

- Alcune decisioni prese nel passato e utili in quel momento possono oggi limitarci. In un percorso di terapia è possibile individuarle ed effettuare scelte diverse, adeguate ai nostri bisogni attuali, recuperando la nostra libertà e la pienezza delle nostre risorse. E’ come se indossassimo ancora gli stessi occhiali prescritti quando avevamo tre anni: andavano bene a quel tempo tuttavia per “vederci chiaro” oggi servono lenti nuove e una montatura adatta.

-  Attraverso l’esperienza di un nuovo legame di accettazioneautenticità, calore, libertà di pensiero e di espressione possiamo modificare la visione di noi stessi, degli altri e del mondo. 

E’ così possibile recuperare la fiducia in noi stessi, nelle nostre risorse e riprenderci la possibilità di essere felici!

La FIDUCIA è l’ingrediente fondamentale di ogni psicoterapia. 

- la fiducia in me: nelle mie competenze e conoscenze, nella mia “bussola interna” che mi orienta e guida.

- la profonda fiducia che nutro in ciascun paziente: nelle sue capacità di affrontare la vita, pensare, esprimersi, emozionarsi, ascoltarsi, comprendere di cosa abbia bisogno, nelle risorse che lo rendono unico e speciale, nell’energia vitale che pulsa dentro di lui e riconosco ogni volta che entra, si siede e prosegue con coraggio il suo percorso.

Da molto tempo, ho appreso che posso curare le mie ferite solo quando ho il coraggio di affrontarle. E ho imparato anche a perdonarmi e a correggere i miei errori.” (Paulo Coelho)

Se cerchiamo qualcosa, anche quel qualcosa è in cerca di noi.” (Paulo Coelho)

Lascia un Commento

Occorre aver fatto il login per inviare un commento